Maurizio Giambalvo, Wonderful Italy

Dopo la prima tappa di Palermo prosegue la serie di incontri sul territorio organizzati da Wonderful Italy per favorire il rilancio del turismo italiano attraverso l’ospitalità diffusa: ne parliamo con Maurizio Giambalvo, responsabile ricerca e sviluppo progetti speciali dell’azienda fondata da Oltre Venture.

Proprietari e gestori di case vacanza e locazioni turistiche, attori istituzionali, privati ed esperti di settore: sono questi i principali interlocutori coinvolti nel ciclo di incontri che Wonderful Italy sta organizzando per condividere dati aggiornati sui principali trend del turismo e progettare insieme la ripartenza del settore nei prossimi mesi, condividendo esperienze, casi di studio concreti, strategie e innovazioni strutturali. Il prossimo incontro si terrà, in diretta streaming, a Napoli il 24 marzo – in una delle regioni più colpite dalla crisi innescata dalla pandemia – dopo il primo appuntamento inaugurale di Palermo il 18 febbraio scorso.

Un confronto basato su esempi concreti e dati resi per la prima volta accessibili a tutti

Wonderful Italy è la startup, fondata da Oltre Venture, che ha come obiettivo quello di sviluppare i territori italiani ad alto potenziale attraverso la crescita dell’accoglienza turistica diffusa, a partire dalla valorizzazione del patrimonio immobiliare e delle competenze professionali degli imprenditori e delle micro-imprese turistiche del territorio: ad oggi sono oltre 20.000 i viaggiatori ospitati in più di 600 case vacanza in gestione e che hanno preso parte a più di 300 “format” di esperienze autentiche, un risultato raggiunto grazie alla presenza di “hub” locali nelle regioni in cui Wonderful Italy è presente e che non hanno mai interrotto l’operatività neppure durante i mesi più critici della pandemia di covid-19.

 

Wonderful italy
Un momento dell’incontro organizzato da Wonderful Italy a Palermo il 18 febbraio.

 

In questo contesto è evidente il ruolo assunto oggi da Wonderful Italy nell’aggregare operatori di settore, istituzioni, proprietari e gestori di case vacanza per confrontarsi e partecipare insieme al rilancio del turismo già a partire dal 2021. Così come abbiamo fatto durante l’incontro di Palermo, anche in occasione della prossima “tappa” di Napoli (a questo link il form d’iscrizione) condivideremo dati e ricerche verticali sui trend del turismo e le opportunità locali emergenti (previsione dei flussi, occupazione etc.), solitamente inaccessibili per i piccoli imprenditori e proprietari di case, per poi definire insieme una serie di iniziative e strategie che abbiano come scopo quello di valorizzare l’offerta locale di accoglienza diffusa, ottimizzare i costi e contrastare l’abusivismo.

Fare rete per creare un network di ospitalità diffusa sicura, accogliente e locale

Non è un caso, infine, che il prossimo incontro si terrà proprio a Napoli, capoluogo di una regione che ha subito un calo del 74% delle presenze turistiche nel corso del 2020: solo focalizzandoci su quelle che sono le caratteristiche e le opportunità dei singoli territori possiamo pensare di stimolare il dibattito, l’alleanza e l’aggregazione tra operatori, proprietari, fornitori, istituzioni locali e nazionali, con l’obiettivo ultimo di creare un network di ospitalità sicura, locale e accogliente. Il rilancio del turismo nel nostro Paese non può prescindere dalla condivisione di dati, strumenti e strategie comuni: da soli non si va da nessuna parte.

Maurizio Giambalvo – Responsabile Progetti Speciali di Wonderful italy

Articoli Correlati