Karin Venneri

Presidente dell’Associazione Startup Turismo e Strategy & Sales Director di Wonderful Italy, Karin Venneri fa il punto insieme a noi sull’impatto che gli ultimi mesi di lockdown generalizzato hanno avuto sui processi di innovazione e sostenibilità nel settore del turismo italiano.

Case vacanza, flessibilità e sicurezza; secondo una ricerca di Booking queste sono le tre parole chiave più utilizzate dai viaggiatori che prenoteranno le vacanze quest’estate dopo aver vissuto sulla propria pelle i lunghi mesi di attesa e incertezza causati dalla pandemia. Un dato che conferma una tendenza di fondo che era già emersa in occasione della ricerca commissionata da Wonderful Italy a Quorum/YouTrend poco prima dell’inizio della stagione estiva: la casa vacanza rimane la prima scelta anche quest’anno (36,3%) seguita dagli alberghi (35,7%), per un pubblico di viaggiatori che vuole sentirsi al sicuro e contemporaneamente calarsi nella cultura di un luogo, una città, una regione altrimenti sconosciuta.

wonderful italyNell’infografica, un estratto della ricerca Quorum/YouTrend per Wonderful Italy

La pandemia ha accelerato l’innovazione nel settore turistico, dal punto di vista della digitalizzazione e della sostenibilità nei confronti di territori e comunità locali

La pandemia, in questo senso, non ha fatto altro che accelerare delle tendenze già in atto nel settore turistico, costringendo in alcuni casi i principali player a collaborare con le startup per compensare il venir meno delle presenze di visitatori locali e viaggiatori: è stato così per l’introduzione di strumenti di realtà aumentata nei musei, per la digitalizzazione del check-in degli alberghi, per l’evoluzione delle agenzie di viaggio in reti di consulenti specializzati, privi di sede fisica e che lavorano in mobilità, per la crescita massiccia del settore extra-alberghiero che ha potuto partire da tecnologie e modelli già ampiamente sviluppati rispetto allo scarso livello di innovazione e digitalizzazione degli operatori più tradizionali.

L’attività dell’Associazione Startup Turismo nel favorire l’incontro tra startup, investitori e istituzioni

In quest’ultimo anno e mezzo, come Associazione Startup Turismo (130 membri iscritti) non abbiamo mai smesso di lavorare a fianco di imprenditori, startup e istituzioni per favorire il networking e i momenti di confronto tra aziende e la nascita di nuovi modelli di startup specializzate nel settore turistico. Tra i risultati raggiunti, voglio ricordare qui l’estensione di un anno dello status di startup innovative per le aziende del settore turistico (per compensare l’anno “perduto” nel 2020), l’avvio del networking su scala europea tra startup e associazioni, e il supporto fornito alle aziende per individuare mentor, investitori e bandi di finanziamento utili a sostenere la nascita di nuove idee e il consolidarsi di un nuovo modo di viaggiare. Più innovativo, più sostenibile, ma soprattutto più resiliente di fronte ai nuovi bisogni di residenti e viaggiatori.

Wonderful Italy: impennata di prenotazioni per la stagione estiva

Wonderful Italy, in questo contesto, appartiene a quelle realtà che hanno saputo adattarsi più rapidamente al cambiamento in atto, grazie alla disponibilità di 850 case vacanza nei territori meno frequentati dai flussi turistici di massa e alla capacità di fare rete con istituzioni e imprenditori locali attraverso la presenza di “hub” regionali e professionalizzanti. Lo dimostrano, anche in questo caso, i dati: secondo quanto dichiarato dal CEO, Michele Ridolfo, l’azienda ha assistito a una vera e propria “impennata” nelle prenotazioni a partire da maggio, con oltre 51.000 presenze previste per i mesi estivi e la prospettiva di superare l’80% del tasso di occupazione ad agosto, con tassi di crescita in tripla cifra nelle regioni in cui è presente (+420% le prenotazioni in Sicilia, +300% in Campania, +260% in Liguria). Numeri che dimostrano il potenziale di un nuovo modello di fare turismo, in cui a beneficiare degli afflussi di viaggiatori non sono più solo pochi operatori o i maggiori centri turistici, ma anche le comunità, i privati e ovviamente gli imprenditori locali.

Karin Venneri
Presidente Associazione Startup Turismo
Strategy & Sales director – Wonderful Italy

Articoli Correlati

Certificazione ESG

EVPA Data Transparency Label