digitally opinioni

Federico, Maria Chiara e Laura raccontano come è stato il primo corso di DigitAlly, la startup in portafoglio di Oltre Venture che accelera l’ingresso dei ragazzi nel mondo del lavoro attraverso una formazione pratica e con sbocco diretto in azienda.

Subito dopo le superiori avrei voluto lavorare nel mondo digitale, ma ho trovato solo corsi universitari di almeno tre anni senza alcuno sbocco lavorativo concreto. Poi, ho scoperto DigitAlly”. Sono queste le premesse del racconto di Federico Aliprandi, 21 anni, ifuturo stagista presso UniCredit dopo aver seguito i tre mesi di corso di DigitAlly, la startup sostenuta da Oltre Venture che avvicina i giovani al mondo del lavoro, attraverso la conoscenza teorica e pratica degli strumenti digitali e lo sviluppo di “super skill” relazionali.

Soft skill e formazione pratica: un trampolino di lancio verso le professioni del futuro

Insieme a Federico ha frequentato il primo corso di DigitAlly anche Maria Chiara Sancioni, 25 anni, studentessa alla Sapienza di Roma e in stage presso ING in ambito digital analytics. “Mi trovavo in un periodo di stand-by all’università, scoraggiata dalle tante lezioni teoriche senza alcun risvolto pratico – racconta Maria Chiara – Mi sono decisa a iscrivermi a DigitAlly dopo aver provato a inviare dei curriculum, e aver scoperto che tra le conoscenze di base richieste dalle aziende vi erano strumenti digitali di cui ignoravo perfino l’esistenza. Per me, DigitAlly è stato un trampolino di lancio verso il mondo del lavoro”.

Storia diversa quella di Laura Magri, originaria del Venezuela e giunta in Italia in seguito alla gravissima crisi economica e politica del suo Paese natale. Laura, 24 anni, in stage presso Prysmian Group, ha trovato nel team di DigitAlly un supporto fondamentale per superare le difficoltà di adattamento e apprendimento della lingua: “Bianca Ricardi, tutor di DigitAlly, è stata la mia ‘Virgilio’ – ricorda Laura – Un punto di riferimento fondamentale, che mi ha aiutato a superare quel senso di spaesamento che mi aveva accompagnato durante tutti i miei precedenti tentativi di riprendere a studiare una volta giunta in Italia”.

 

Laura Magri racconta la sua esperienza in DigitAlly

“Mi ha fatto venire voglia di rimettermi sui libri, per studiare”

E Federico? Dopo aver frequentato i primi MeetUp di DigitAlly era convinto che avrebbe seguito dei corsi unicamente dedicati a sviluppare la conoscenza di strumenti e piattaforme digitali. È rimasto invece piacevolmente sorpreso quando ha scoperto che la formazione prevedeva anche lo sviluppo di quelle “soft skill” oggi così necessarie per entrare nel mondo del lavoro dalla porta principale. “Al termine della lezione teorica dovevamo subito mettere in pratica quello che avevamo studiato. In questo modo non eravamo lasciati a noi stessi nel processo di apprendimento degli strumenti – conclude la sua testimonianza – Il bello è che ora mi ha fatto venire voglia di rimettermi sui libri, per approfondire quello che ho imparato”.

 

digitally opinioni
Federico, Maria Chiara e Laura, studenti al primo corso di DigitAlly

Articoli Correlati